La forza di un gruppo per andare oltre la crisi

In momenti di crisi bisogna mettere tutto in discussione e trovare il coraggio di scelte nuove.

Io sono Romina Montecchi e qualche anno fa ho preso la direzione dell’azienda di famiglia, raccogliendo il testimone da mio padre che a sua volta l’aveva raccolto da mio nonno. Mi sono subito accorta che non potevo gestire la Montecchi con la stessa continuità con la quale era giunta fino a me.

Mi sono trovata al comando di una ditta economicamente solida, rispettata nei dintorni per serietà ed affidabilità lavorativa, costruita su un impianto granitico come la pietra che lavoriamo grazie all’impegno di collaboratori esperti, in prevalenza familiari ed in ogni caso fedeli e devoti al nostro marchio di produzione.

Libreria Olympia

Libreria Olympia

Ma in un’ epoca in cui:

  1. il mercato da locale si è rapidamente trasformato in globale, un’epoca in cui le crisi territoriali ed in special modo il perdurante decrescere della domanda interna obbliga le imprese produttrici a ragionare senza confini territoriali e ad esplorare nuovi mercati,
  2. il marketing, la comunicazione, la costruzione delle immagini, l’essere accattivanti e sempre alla moda ti costringono a comprendere che la reputazione locale di cui gode la tua azienda non è per nulla sufficiente a procurarti le commesse necessarie per la sopravvivenza.

Era giunto il momento, per chi come me aveva responsabilità di indicare agli altri la rotta, di fermarsi, di riflettere, di confrontarsi e infine di ripartire più veloci di prima.

In questo sono stata agevolata dal far parte del gruppo di Artigiana Design: qui ho incontrato altri produttori artigiani con le mie stesse problematiche, con loro mi sono confrontata, ho scoperto che pur lavorando materiali diversi lo facevamo con la stessa passione e competenza, in poche parole con loro ho scoperto che con loro potevo fare squadra e diventare più forte rinnovando il design dei prodotti della mia azienda.

Così quando i colleghi di Lab145 e Centopercentodesign mi hanno proposto di andare ad HOMI 2015 non mi sono lasciata scappare l’occasione. Una fiera di alto livello dedicata al design, in grado di metterci in contatto con tutto il mondo.

Da sola non avrei avuto il coraggio di affrontarla (io che pure sono una habituèe del Cersaie) ma con i miei colleghi che mi davano forza, spero anche ricevendone da me, è stata una passeggiata emozionante e densa di soddisfazioni.

Ad Homi 2015 ho portato un’opera di co-design: Olympia, una libreria “a totem” in marmo e plexiglass, un’idea vincente, tanto che persino un cliente cambogiano ce ne ha richiesta una!

Libreria Olympia particolare

particolare della libreria Olympia

In questi giorni in cui dal 25 Aprile al 3 Maggio siamo presenti in Fiera a Modena nel padiglione A, all’interno del grande spazio dedicato ad Artigiana Design, di nuovo puntiamo su Olympia, ma abbiamo deciso di apportarle alcune varianti per renderla ancora più bella, colorata e di tendenza.

Di questa nuova versione però niente foto per adesso….

Dovete venire a trovarci alla FIERA DI MODENA per togliervi la curiosità.